Gianni Rodari: interview and song “Ci vuole un fiore”

parallel texts: words reflected

“Everyday things have secrets to tell those who know how to look and listen.”  

Gianni Rodari intervistato dai bambini

Bambina: Da piccolo leggeva e le sono servite le sue letture per scrivere adesso i libri?

Gianni Rodari: Da piccolo leggevo dentro una cassa di legno, non una cassa da morte. Mio padre faceva il fornaio e vendeva la pasta. Gli arrivava la pasta dentro queste casse di legno. Allora io ne prendevo una e la mettevo in un angolo. Andavo dentro nella cassa col libro e con pane e cioccolata. E se mi sono serviti non lo so. Perché questo è successo tanto tempo fa, quasi ai tempi di Garibaldi.

B.: I personaggi delle fiabe se li inventa o sono quelli della sua vita?

G.R.: No, me li invento. Li tiro magari fuori dal naso, dalle orecchie, dalla bocca. Però li invento perché così li faccio più divertenti. Quelli…

View original post 1.341 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...