Ornithology 37. Marin

La poesia e lo spirito

marin

Uccelli migranti
sull’isola che calano
quando la stagione si ammala
in paesi distanti.

Calano per stanchezza
sul silenzio del dosso
che a sera si fa rosso
per tanta grande tristezza.

Vengono da lontano
alla fine dell’estate
dalle grandi solitudini;
riposano, e se ne vanno.

View original post 236 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...