Palma by Mario Luzi

parallel texts: words reflected

PALMA

Mario Luzi

Ombre mute appoggiate alle campagne
– a ognuno il suo Viaggio – ove all’unisono
nella voce dei rivi tra le canne
intimamamente avvengono I crepiscoli.

Presto ad Eco ferita cadrà il dardo
pungente nella polvere. Già vinta,
sicura di non essere che un tardo
rimpianto della vita, allora, estinta

la speranza, di me domanderai
e delle rose. Allora ma non prima
che, violati i segreti, il giorno ormai
sia una luce deserta che ti opprima.

Non avanti che i dolci, che i tenaci
vincoli della vita si recidano!
Allor che il vento tiepido di baci
corra dinanzi a te sempre più rapido.

PALMA

Mario Luzi

Silent shadows leaning across the glades
– to each his own Journey – where in unison
in the voice of the banks among the canes
intimately befall the dusks.

Soon the wounded Echo will let the serrated
dart drop in the dust…

View original post 95 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...