Vagility by Erri De Luca

parallel texts: words reflected

Vagility

 

Erri De Luca

01 maggio 2018

Vagility è una parola inglese che definisce l’abilità di un organismo a muoversi liberamente e migrare. Viene dal latino vagare, a dimostrazione che anche le parole si muovono, oltrepassando i confini dei vocabolari. Osip Mandelstam nel suo viaggio in Armenia (1930) ammira il paesaggio e anche l’alfabeto di quel popolo.

“Quanto mi è cara la tua lingua di presagi cupi

le tue giovani tombe

dove le lettere sono a tenaglia di fabbro

e ogni parola è una maniglia”.

Sono anche questo le parole, utensili per aprire le porte. Leggendo Mandelstam entro in altre stanze, esco perciò dalle mie. Le sue parole mi portano all’aperto, aggiungono passi alla mia libertà.

Capisco il timore dei poteri di non controllare questa libertà. Capisco la loro urgenza di dominio sul vocabolario. Imporre una definizione, rinchiudere la realtà in una casella e così escludere chi non acconsente.

View original post 797 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...