I soli(ti) accordi/ The (l)on(e)ly notes by Carla Vettorello

parallel texts: words reflected

I Soli(ti) Accordi

di Carla Vettorello

Ti leggo come un libro

ma non sarò io

a girare le tue pagine,

non  ti prenderò la mano

per farti scrivere.

Riconoscerai tu solo

il tuo vento favorevole

e sceglierai con cura

il colore del tuo inchiostro.

E ti leggerò

ancora e dopo.

14 febbraio 2014

*

Vorrei portare il tuo zaino

darti anche il mio tempo

pur di vederti sorridere

subito, ancora ed oltre.

Ma è il lasciarti libero

anche di soffrire da solo

che crea il legame

più forte, tenace e utile.

Ogni frutto matura

con la sua terra

il suo sole ed il suo tempo.

Ed il mio tempo adesso

è quello dell’aspettarti.

13 marzo 2014

I soli(ti) accordi   (LonelyNotes)

by Carla Vettorello

I read you like a book

But I will not be the one

to turn your pages,

I will not take your…

View original post 184 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...